9 maggio, da via Caetani il monito a non dimenticare le vittime del terrorismo

Il 9 maggio si celebra il Giorno della Memoria in ricordo delle vittime del terrorismo e delle stragi di tale...

sergio mattarella via caetani aldo moro
l Presidente Sergio Mattarella depone una corona di fiori sotto la lapide dell’On. Aldo Moro, in occasione del quarantaseiesimo anniversario dell’uccisione dello Statista

Il 9 maggio si celebra il Giorno della Memoria in ricordo delle vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice in Italia. La giornata è stata dedicata a onorare la memoria di Aldo Moro, ucciso 46 anni fa, e di Peppino Impastato, assassinato a Cinisi, Palermo.

Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica, ha deposto una corona di fiori in Via Caetani, Roma, sotto la lapide che commemora il luogo in cui fu ritrovato il corpo dell’on. Moro. Insieme a Mattarella, hanno partecipato alla cerimonia i presidenti delle Camere Ignazio La Russa e Lorenzo Fontana, il presidente della Corte Costituzionale Augusto Barbera, e il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi.

Aldo Moro. Memoria, politica, democrazia, questo il titolo della mostra fotografica realizzata da Archivio Riccardi nel quarantennale del martirio di Aldo Moro e degli uomini della sua scorta.

La mostra fotografica ripercorre la vita politica del presidente della Dc ucciso dalle Brigate rosse attraverso le foto di Carlo Riccardi, decano dei fotoreporter romani scomparso nel 2022.

Il racconto fotografico è arricchito dalle immagini di Maurizio Riccardi, figlio di Carlo, e di Maurizio Piccirilli autore delle foto del ritrovamento del corpo di Aldo Moro in via Caetani. Con i tre importanti fotografi ha collaborato, Giovanni Currado, giornalista e fotografo che ha coordinato la ricerca iconografica, il restauro delle immagini e raccolta di impressioni, commenti e contributi da parte di personaggi del mondo politico, culturale e giornalistico che completano il catalogo della mostra.

L’esposizione è arricchita da un video che ripercorre le strade di Roma protagoniste di quei tragici 55 giorni, nonché le testimonianze di magistrati, carabinieri, poliziotti e giornalisti che vissero quegli eventi.

La mostra vuole quindi mettere l’accento sulla figura di Moro nella sua interezza, senza trascurare il suo sacrificio, ma per separare i suoi insegnamenti da quelle due Polaroid delle BR che purtroppo lo identificano, in modo quasi esclusivo, dai testi scolastici alle più recenti ricerche sul web.

La mostra esposta in diverse importanti location in tutta Italia, è stata allestita anche presso la Camera dei deputati nel quarantennale della morte di Aldo Moro, e sarà inaugurata nuovamente venerdì 10 maggio presso il Palazzo della Cultura di Marcianise in provincia di Caserta in presenza delle istituzioni locali.

, , , ,
Redazione Agrpress

Redazione Agrpress

Dalla Home