“Amoreamaro” di Piero Meli

Amoreamaro. La raccolta di Piero Meli sull’amore. Coppie di innamorati – o che almeno lo sono stati nel tempo –  i personaggi di Amoreamaro,...

Cover libro Piero Meli

Amoreamaro. La raccolta di Piero Meli sull’amore. Coppie di innamorati – o che almeno lo sono stati nel tempo –  i personaggi di Amoreamaro, il libro di Piero Meli. L’amore è l’argomento principale su cui si posano i pilastri della raccolta. Amore vissuto, amore consumato, amore ammuffito dal tempo, amore non corrisposto, amore mai dichiarato. Sono molte le facce raccontate da P. Meli, ognuna fra le quali presenta una storia sensazionale in cui lettori/lettrici di ogni età non faranno fatica nel rivedersi in quei ruoli.

Il testo di Meli è una raccolta di racconti sentimentali, che tuttavia non cadono nel genere rosa; al contrario, mostrano la vera faccia dell’amore contemporaneo. Un amore 2.0 in cui vengono ripercorse le relazioni moderne e la precarietà in cui esse sono costrette a vivere.

L’autore tira le somme ad un vero e proprio resoconto di vita, i personaggi da lui descritti accompagnano il lettore/lettrice in un mondo “in movimento”, in cui l’amore è in scena o sta per essere interrotto. All’interno del testo si troveranno amori negati, amori interrotti, amori lasciati scorrere nel tempo ma svuotati della loro enfasi. Verso la metà del testo, invece, il lettore si imbatterà nell’immediatezza dei social, nella rapidità con cui si comunica un no e un sì, fino a giungere ai sentimenti cosiddetti “liquidi”, già preannunciati dal grande sociologo Zygmunt Bauman (1925-2017).

Lo stile di Meli ben si rifà a quello di Charles Bukowski (1920-1994): immediato, diretto, ma soprattutto con una dialettica tale da toccare argomenti ad alto contenuto sensibile in maniera leggera. Un approccio, quello di Meli, che esalta i sentimenti e che, nello stesso tempo, sottolinea la nostalgia emozionale, senza dimenticare la giusta dose d’ironia.

Il libro di Meli potrebbe essere definito “tridimensionale”, poiché ogni storia sembra abbandonare la carta stampata, per lasciare fluire profumi, colori, forme. Un testo in grado di accompagnare i suoi lettori soprattutto nella città di Bari, pregna delle sue bellezze. Una forte suggestione giunge ai lettori, con descrizioni sensoriali di luci ed ombre. È Bari la protagonista indiscussa, con le fresche note di fiori d’arancio, gli squarci dell’alba e la brezza marina, elementi pronti a condire le fattezze e gli eventi che Meli magistralmente crea di volta in volta. Ogni racconto assume le sembianze di un quadro perfetto, dove sullo sfondo l’azzurro tinge a colori pastello ogni coppia di sfortunati amanti.

Di grande impatto le citazioni autoprodotte, che Meli fa dire a “Il tizio dell’alba”. Egli, capitolo dopo capitolo, precede gli eventi, regalando un aforisma in grado di anticipare i sentimenti che di lì a poco si dispiegheranno.

L’amore raccontato da P. Meli è sensuale, vorace, talvolta incapace di riprendersi dalla mareggiata della vita. Un libro che fonde il rosa con i toni crudi della realtà, dove, presto o tardi, è opportuno fare a pugni con l’imprevedibilità delle cose.

Amoreamaro di Piero Meli, pubblicato da Secop Edizioni – genere: narrativa; pp. 144 – è disponibile in libreria e online da dicembre 2023 (seconda edizione)

, , , , ,
Alessandro Poggiani

Alessandro Poggiani

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da vent'anni circa, ha lavorato come battitore per libri, saggi e articoli, e come segretario di produzione per un docufilm su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore, con la Dino Audino editore e con AGR. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e fotografo in occasione di incontri, dibattiti, presentazioni di libri, fiere librarie e vernissages.

Dalla Home