Attacco terroristico a Istanbul: due aggressori e un civile morti, sei feriti

Una sparatoria davanti al Palazzo di Giustizia di Istanbul ha provocato tre morti, di cui un civile e i due...

Attacco terroristico Istambul

Una sparatoria davanti al Palazzo di Giustizia di Istanbul ha provocato tre morti, di cui un civile e i due aggressori, e sei feriti, tra cui tre poliziotti. Gli assalitori, identificati come membri dell’organizzazione di estrema sinistra DHKP/C, già attiva in passato, sono stati neutralizzati dalla polizia.

Il DHKP/C, ispirato alle Brigate Rosse, ha precedentemente attaccato il medesimo Palazzo di Giustizia nel 2015, causando la morte di un magistrato. L’organizzazione ha anche compiuto attacchi al consolato e all’ambasciata americana in Turchia nello stesso anno. I feriti, tutti trasportati in ospedale, includono sia civili che agenti di polizia.

Il ministro dell’Interno, Ali Yerlikaya, ha confermato il tentativo di attacco al checkpoint, indicando che i due aggressori, una donna e un uomo, sono stati neutralizzati. Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ha espresso le condoglianze per la vittima e ha ribadito il impegno della Turchia nel combattere il terrorismo.

I due aggressori erano affiliati al Fronte rivoluzionario di liberazione popolare (DHKP/C), un gruppo di estrema sinistra considerato organizzazione terroristica. Benché inattivo per un periodo, il DHKP/C ha rivendicato attentati in passato, inclusa una presa in ostaggio nel 2015.

L’attentato avviene mentre la Turchia commemora il primo anniversario del terremoto che ha colpito il sud del paese, sottolineando la persistenza delle minacce terroristiche anche in momenti di ricordo nazionale.

, , , ,
Redazione Agrpress

Redazione Agrpress

Dalla Home