Con San Marco Group il manga entra in azienda

Che cosa possono avere in comune il mondo fantasioso di un fumetto giapponese e quello rigoroso di un’azienda chimica? In...

Lionheart

Che cosa possono avere in comune il mondo fantasioso di un fumetto giapponese e quello rigoroso di un’azienda chimica? In apparenza nulla, almeno fino a oggi: perché a colmare il divario ci ha pensato San Marco Group, leader nel settore delle pitture e vernici per l’edilizia professionale, che ha deciso di puntare sul manga per dare vita a un insolito progetto welfare orientato a comunicare ai dipendenti i propri valori in maniera più che mai diretta e coinvolgente. Il risultato è “Lionheart”, un’inedita opera che si svilupperà in dieci episodi e che il Gruppo presenterà dopodomani al Lucca Comics & Games, la principale fiera internazionale dedicata al fumetto, all’animazione e ai giochi. L’evento ricco di stimoli, dal grandissimo richiamo per il pubblico giovane, sarà l’occasione perfetta per il lancio di “Lionheart sei tu”, un contest di illustrazione che punta a valorizzare l’estro creativo dei partecipanti.

La realizzazione del manga è stata affidata all’estro del fumettista e designer trentino Flavio Rosati che collabora con San Marco Group dall’inizio del 2022 quando ha creato la prima serie del fumetto Lionheart. Ora, matita alla mano, si è dimostrato capace di trasportare i lettori – dipendenti dell’azienda ma non solo – all’interno degli uffici e dei laboratori del Gruppo, lì dove i colori prendono forma.

La storia, che segue le vicende di alcuni dipendenti di San Marco Group, esordisce puntando i riflettori sul personaggio di Lisa, una brillante chimica addetta all’area ricerca e sviluppo: vero e proprio simbolo dell’intraprendenza femminile, durante uno dei suoi delicati esperimenti riesce a sintetizzare un pigmento che risveglia i poteri dei colori. Si tratta di una scoperta sorprendente che accende le bramosie di Sibil, una strega intenzionata a impossessarsene. Questo pericolo spinge i dipendenti  di San Marco Group ad armarsi del loro consueto spirito di squadra per affrontare l’imminente minaccia capitanati da Thomas Trentin, un coraggioso collega che veste i panni di Lionheart.

«Questa iniziativa è il culmine di un percorso intrapreso a partire dallo scorso anno, quando abbiamo deciso di dare vita a un fumetto in grado di comunicare in maniera empatica, originale e incisiva ai nostri dipendenti i valori fondanti dell’azienda: passione, energia, nobiltà d’animo e innovazione sostenibile  – commenta Mariluce Geremia, Vicepresidente e Responsabile HR San Marco Group -. Abbiamo sviluppato il progetto con l’obiettivo di  alimentare il senso di appartenenza alla nostra squadra in cui ciascuno di noi può essere un eroe, unico e determinante nella capacità di contribuire alla crescita del Gruppo.  Quest’anno l’iniziativa si è ulteriormente ampliata e ha acquisito una veste più contemporanea al fine di dare rilievo anche ad altri principi su cui ci stiamo concentrando, dalla parità di genere, all’ecodesign, alla mobilità sostenibile, raggiungendo un pubblico ancor più ampio”.

Il desiderio di San Marco Group, infatti, è anche quello di consolidare ulteriormente il ponte che lega l’azienda al mondo dei giovani, con una proposta che si inserisce in una più ampia serie di progetti orientati proprio al sostegno della loro creatività: al Lucca Comics & Games, dunque, il Gruppo promuoverà un contest di illustrazione dedicato ai tantissimi appassionati, “Lionheart sei tu”, che prevede sia un premio in denaro sia la possibilità di pubblicazione su una sezione dedicata del sito web aziendale. 

La sfida è quella di creare una copertina e un webcomic da 20 vignette per offrire ulteriori sviluppi alle avventure di Lionheart e di Lisa. La partecipazione è gratuita e basta registrarsi e compilare online il modulo di adesione al bando reperibile sul sito www.sanmarcogroup.com/lionheart  e caricare il proprio progetto entro e non oltre il 30 gennaio 2024.

La proposta di partecipare al celebre festival, avanzata da San Marco Group ai propri dipendenti, ha generato un grande entusiasmo: a riprova di quanto il linguaggio del fumetto e, in particolare, del manga, sia uno strumento di comunicazione sempre più apprezzato, e del suo grande potenziale non solo per alimentare lo spirito di squadra in azienda, ma anche per portare fuori dai confini aziendali il proprio universo valoriale.

, , , , ,
Redazione Agrpress

Redazione Agrpress

Dalla Home