Coronavirus: quattro anni fa l’OMS dichiarava l’emergenza globale

Il 30 gennaio 2020, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dichiarò ufficialmente l’emergenza globale per il coronavirus, segnando l’inizio di una...

Pandemia da Coronavirus, lockdown roma 2020
Piazza del Pantheon a Roma, deserta durante il lockdown del 2020. Foto Maurizio Riccardi © AGR

Il 30 gennaio 2020, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dichiarò ufficialmente l’emergenza globale per il coronavirus, segnando l’inizio di una delle crisi sanitarie più gravi della storia moderna.

Questa decisione, basata su raccomandazioni temporanee, ha influenzato aspetti cruciali come viaggi, commercio, quarantena, screening e cure. Dopo oltre 5 ore di consultazioni, l’OMS ha formalmente riconosciuto il coronavirus 2019-nCoV come una “emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale”, segnando il primo passo di una battaglia duratura.

Il 31 gennaio, il Consiglio dei Ministri italiano ha risposto prontamente, dichiarando lo stato di emergenza sanitaria per l’epidemia. I primi due casi confermati in Italia, due turisti cinesi, sono stati isolati presso il Centro Lazzaro Spallanzani di Roma. In tutto il mondo, al 30 gennaio, i casi confermati raggiungevano quota 7818, di cui 7.736 solo in Cina. L’Italia, in uno sforzo preventivo, ha implementato controlli aeroportuali e misure di quarantena, istituendo una Task force per il coordinamento delle azioni.

L’inizio del 2020 ha portato il mondo a un inedito lockdown di massa. Le strade deserte di Hubei, in Cina, sono state la profezia di ciò che avrebbe colpito anche l’Italia e altri paesi. Il 21 febbraio, l’Italia identifica il primo paziente, un 38enne di Codogno, dando il via a un’escalation di casi che porta all’annuncio del lockdown nazionale l’8 marzo. L’OMS dichiara ufficialmente la pandemia l’11 marzo.

Il secondo anno è stato segnato dalle varianti virali, in particolare dalla variante Alfa. Ma il grande punto di svolta è arrivato con i vaccini anti-Covid-19. Il 10 dicembre 2020, l’FDA approva il primo vaccino, BNT162b2 di Pfizer BioNTech, seguito da altri. Le vaccinazioni, iniziate il 27 dicembre, hanno segnato una nuova era nella lotta contro la pandemia. Nel 2021, milioni di persone sono state vaccinate, contribuendo a salvare oltre un milione di vite in Europa.

Il terzo anno ha visto una gestione più ordinaria con una popolazione sempre più immunizzata. La lotta contro il virus continua, ma ora con strumenti più efficaci. Il 5 maggio 2023, l’OMS annuncia la fine dell’emergenza sanitaria, una pietra miliare raggiunta dopo tre anni di sfide. Sebbene il virus rimanga, le vaccinazioni e l’esperienza acquisita consentono ora di gestirlo come l’influenza stagionale.

, , , ,
Giovanni Currado

Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl. Giornalista e fotografo, autore di diversi reportage in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi

Dalla Home