De Luca protesta a Roma con 700 sindaci: scontro con Meloni e appello per il Sud

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, insieme a una massiccia delegazione di circa 700 sindaci del Mezzogiorno, ha...

Vincenzo De Luca protesta con 700 sindaci
Foto M. Riccardi © AGR

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, insieme a una massiccia delegazione di circa 700 sindaci del Mezzogiorno, ha manifestato a piazza Santi Apostoli, denunciando l’inefficacia dell’Autonomia nel colmare il divario nord-sud. La protesta ha richiesto lo sblocco dei fondi congelati, con un acceso scambio di dichiarazioni tra De Luca e la presidente del Consiglio Giorgia Meloni, presente a Gioia Tauro per il Patto di Coesione.

De Luca ha sottolineato che l’autonomia non contribuirà al recupero del divario e ha esortato Meloni a chiedere scusa per la situazione del Sud. Momenti di tensione si sono verificati quando De Luca ha provocato le forze dell’ordine a Montecitorio, gridando: “Ci dovete caricare! Ci dovete uccidere!”.

In risposta, Meloni ha suggerito di concentrarsi sul lavoro anziché sulle manifestazioni. De Luca ha replicato affermando che senza soldi non è possibile lavorare. La delegazione, guidata da De Luca, sarà ricevuta dal prefetto di Roma, Lamberto Giannini, affermando che il Ministero di Fitto sembra latitante.

Il comizio in piazza Santi Apostoli ha evidenziato lo scandalo dei fondi di coesione bloccati nel Sud, con De Luca che ha accusato di gestione impropria e ha chiesto scuse a Meloni. Il confronto ha anche incluso attacchi diretti a Meloni e accuse contro la polizia, creando tensioni e dibattiti nel panorama politico.

GUARDA LE FOTO

, , , ,
Redazione Agrpress

Redazione Agrpress

Dalla Home