Donne in Vaticano: verso una cultura nuova contro la violenza

Nel contesto della Città del Vaticano, l’associazione “Donne in Vaticano” si impegna nella promozione di un dibattito fondamentale sulla violenza...

Donne in Vaticano

Nel contesto della Città del Vaticano, l’associazione “Donne in Vaticano” si impegna nella promozione di un dibattito fondamentale sulla violenza di genere. Con il titolo “Donne e uomini insieme contro abusi e violenza. In cammino verso una cultura nuova”, l’incontro pomeridiano del 17 aprile 2024 si è proposto di esaminare da vicino le sfide e le prospettive per un futuro più equo e inclusivo.

L’aumento del numero di donne impiegate in Vaticano, che nel 2023 ha raggiunto la cifra di 1.165 dipendenti, rappresenta un significativo progresso rispetto agli anni precedenti. Tuttavia, come sottolinea Adriana Masotti, giornalista e membro dell’associazione, persistono ancora barriere e stereotipi di genere che limitano le opportunità delle donne nei ruoli dirigenziali e religiosi.

Masotti evidenzia l’importanza della presenza femminile nell’affrontare le disuguaglianze di genere e promuovere un cambiamento culturale all’interno della Chiesa. L’associazione “Donne in Vaticano” si propone di essere un faro di cambiamento, sottolineando la necessità di coinvolgere attivamente anche gli uomini nella lotta per l’uguaglianza di genere.

Liliana Ocmin, sindacalista della Cisl e membro del Cda dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, porta ulteriori riflessioni sul tema della maternità e dell’equilibrio tra vita lavorativa e familiare. Sottolinea come la maternità in Italia sia spesso una scelta difficile, con le donne costrette a fare compromessi tra carriera e famiglia.

Ocmin enfatizza l’importanza dell’alleanza tra uomini e donne nella lotta per la parità di genere, ribadendo che il vero progresso si ottiene solo lavorando insieme e riconoscendo il valore della complementarietà.

Il convegno delle “Donne in Vaticano” è stato un passo avanti nella sensibilizzazione e nell’impegno per un futuro in cui uomini e donne possano condividere equamente responsabilità e opportunità.

, , ,
Maurizio Riccardi

Maurizio Riccardi

Fotografo, giornalista, direttore del Gruppo AGR, di cui fanno parte: l'agenzia fotografica AGR, il magazine online Agrpress.it, l'Archivio Riccardi, la sezione Audiovsivi / web e la sezione Comunicazione.Nasce a Roma nel 1960, si può dire nella camera oscura del padre, anche lui noto fotografo della "Dolce Vita". 

Dalla Home