Doppiato Capo Horn: impresa epica dell’Amerigo Vespucci

Nella mattina del 5 Aprile 2024, verso le 07:00 ora italiana, la leggendaria nave scuola Amerigo Vespucci ha compiuto un...

amerigo vespucci
© Marina Militare

Nella mattina del 5 Aprile 2024, verso le 07:00 ora italiana, la leggendaria nave scuola Amerigo Vespucci ha compiuto un gesto epico: ha doppiato Capo Horn, l’eremo più meridionale del continente americano. Questo exploit, parte del suo tour mondiale, rappresenta un momento storico per la navigazione.

Capo Horn, noto come Cabo de Hornos, è il punto in cui Oceano Pacifico e Atlantico si incontrano, creando condizioni meteorologiche uniche. Le perturbazioni dall’Antartide, che spingono enormi masse d’acqua verso lo Stretto di Drake, rendono questo passaggio una delle sfide più temibili per i navigatori.

Il successo nel doppiare Capo Horn è stato possibile grazie a una scrupolosa pianificazione della navigazione e alla valutazione accurata delle condizioni meteo-marine. Questo traguardo segna un nuovo capitolo nell’arte della navigazione e rappresenta un obiettivo raggiunto nella lunga storia della nave Amerigo Vespucci.

Il veliero prosegue ora il suo viaggio nell’oceano Pacifico, dirigendosi verso il porto di Valparaiso, in Cile, dove è previsto l’arrivo il prossimo 28 aprile. Questo evento è un’ulteriore testimonianza del prestigio e della maestria della marineria italiana nel panorama mondiale.

, ,
Redazione Agrpress

Redazione Agrpress

Dalla Home