Emergenza Contratti Terziario e Turismo, migliaia di persone in piazza

Una giornata di forte protesta e mobilitazione in Italia, con oltre 20mila persone che hanno invaso le piazze di Roma,...

Rinnovo contratti lavoro

Una giornata di forte protesta e mobilitazione in Italia, con oltre 20mila persone che hanno invaso le piazze di Roma, Milano, Napoli, Cagliari e Palermo per il rinnovo dei contratti nazionali nel settore del Terziario, Distribuzione e Servizi, della Distribuzione Moderna Organizzata, della Distribuzione Cooperativa, del comparto turistico ricettivo alberghiero, della Ristorazione Collettiva e Commerciale, delle Agenzie di Viaggio e delle Aziende Termali. Le organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno promosso la giornata di sciopero per ottenere risposte concrete dopo troppo tempo di attesa.

Lo sciopero, esteso per l’intero turno lavorativo, ha registrato un’affluenza media del 70% nei vari settori del terziario, con picchi del 100% in alcuni punti vendita e unità produttive. Oltre 20mila persone si sono unite in piazza per far sentire la propria voce.

Le rappresentanze sindacali hanno espresso il loro forte dissenso riguardo all’atteggiamento dilatorio delle associazioni imprenditoriali, che, nonostante si dicano disponibili al dialogo, ignorano le esigenze dei lavoratori e gli accordi precedentemente firmati. Questo mentre le imprese registrano crescenti profitti dopo la fine della fase pandemica. Si è posta l’attenzione sulle precarie condizioni di lavoro, caratterizzate da retribuzioni non adeguate al costo della vita e una flessibilità estrema, soprattutto nei settori a prevalenza femminile, con un’elevata incidenza di contratti part-time involontari, ciclici e a termine.

Le richieste delle associazioni imprenditoriali sui contratti, che aggraverebbero ulteriormente il potere d’acquisto dei salari già ridotti dall’inflazione, sono state fermamente respinte.

Paolo Andreani, segretario generale della Uiltucs, ha sottolineato l’importanza di un aumento salariale adeguato all’inflazione per contrastare il lavoro precario. Da parte sua, Davide Guarini, segretario generale della Fisascat Cisl, ha affermato che la pazienza è esaurita e ha invitato le imprese a ritirare le richieste che minerebbero i diritti dei lavoratori.

A Milano, oltre 5mila persone hanno manifestato, mentre a Napoli, Cagliari e Palermo si è evidenziato un forte sostegno alle richieste di rinnovo contrattuale.

Inoltre, i lavoratori in somministrazione hanno aderito alla protesta in solidarietà alle federazioni sindacali di categoria Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp.

, , , , ,
Maurizio Riccardi

Maurizio Riccardi

Fotografo, giornalista, direttore del Gruppo AGR, di cui fanno parte: l'agenzia fotografica AGR, il magazine online Agrpress.it, l'Archivio Riccardi, la sezione Audiovsivi / web e la sezione Comunicazione.Nasce a Roma nel 1960, si può dire nella camera oscura del padre, anche lui noto fotografo della "Dolce Vita". 

Dalla Home