Esplorando Castel Gandolfo nel Sei e Settecento: una presentazione di Maria Barbara Guerrieri Borsoi

Mercoledì 24 gennaio 2024, alle ore 16:30, la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma aprirà le porte a un viaggio nel...

Esplorando Castel Gandolfo - Maria Barbara Guerrieri Borsoi

Mercoledì 24 gennaio 2024, alle ore 16:30, la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma aprirà le porte a un viaggio nel tempo attraverso la presentazione del volume “Villeggiare a Castel Gandolfo nel Sei e Settecento” di Maria Barbara Guerrieri Borsoi, parte della collana “Archaeologica / Beni Culturali, 13” edita da Tivoli, Edizioni Tored nel 2023.

Castel Gandolfo nel Seicento: un gioiello nel patrimonio dello Stato Pontificio

Nel Seicento, Castel Gandolfo conquistò un ruolo di rilievo nella società romana, diventando parte integrante del patrimonio dello Stato Pontificio. La sua bellezza straordinaria, arricchita da testimonianze della civiltà romana, lo trasformò in una destinazione ambita per il riposo dei ricchi prelati e, successivamente, dei pontefici a partire da Urbano VIII.

La trasformazione di Castel Gandolfo: dimore di villeggiatura e rivalità con Frascati e Albano

La presenza intermittente dei papi contribuì alla metamorfosi dell’abitato, con illustri personaggi che eressero dimore di villeggiatura. Questo fenomeno, evidente già nella metà del Seicento, scatenò una rivalità con Frascati e Albano, dove nel XVI secolo erano sorti numerosi complessi residenziali.

Un’indagine approfondita sulle residenze di villeggiatura nel corso di due secoli

Il testo offre un’indagine approfondita sul fenomeno delle residenze di villeggiatura, concentrando l’attenzione sulle vicende del paese, delle dimore e delle persone coinvolte. Superando la frammentarietà degli studi esistenti, fornisce informazioni rigorose e controllate, estendendo la ricerca documentaria a famiglie illustri come i Barberini e gli Albani, ma senza trascurare individui meno potenti.

Trasformazioni nel tempo: proprietà inglobate e modifiche architettoniche

Il volume evidenzia le trasformazioni nel tempo delle residenze, presentando esempi di proprietà inglobate o modificate nel corso degli anni. Le modifiche agli edifici e alle decorazioni, spesso significative, sono documentate per ricostruire il passato, nonostante la frammentarietà dovuta ai cambiamenti di gusti e necessità, oltre alle distruzioni.

Materiale iconografico: un viaggio visivo attraverso la storia di Castel Gandolfo

La selezione di materiale iconografico include rappresentazioni antiche del territorio per il loro valore documentario e figurativo. Queste immagini riflettono l’importanza attribuita nella storia alla terra come fonte di ricchezza, una caratteristica fondamentale delle proprietà esaminate.

Un’occasione imperdibile per immergersi nella storia di Castel Gandolfo e scoprire la bellezza intramontabile delle sue residenze di villeggiatura.

, , , , ,
Redazione Agrpress

Redazione Agrpress

Dalla Home