“Fair play”, la mostra di Vittorio Pavoncello alla Galleria Pavart

Si svolgerà mercoledì 8 maggio 2024 alle ore 18.00 presso la Galleria Pavart a Roma – via Giuseppe Dezza 6/B – il vernissage della personale di...

Opera di Vittorio Pavoncello
"Pure il caldo ci voleva" (particolare), opera di Vittorio Pavoncello

Si svolgerà mercoledì 8 maggio 2024 alle ore 18.00 presso la Galleria Pavart a Roma – via Giuseppe Dezza 6/B – il vernissage della personale di arte contemporanea di Vittorio Pavoncello Fair Play, a cura di Velia Littera.

«Il tennis è uno sport in cui la tua condotta etica è sotto gli occhi di tutti. Il modo in cui giochi riflette chi sei come persona» (Bjorn Borg)

Con il patrocinio del Comune di Roma, Assessorato alla Cultura, mercoledì 8 maggio 2024 Pavart gallery presenta la mostra personale Fair Play a cura di Velia Littera. Una serie di dipinti realizzati dall’artista Vittorio Pavoncello, ispirati allo sport del tennis.

La mostra racconta, attraverso la pittura di Vittorio Pavoncello, il significato del tennis come uno sport che va oltre la semplice competizione fisica. 

Il tratto minimale unito alla scelta accurata dei colori esprime la bellezza della sfida, la forza mentale e la grazia nell’esecuzione del gesto. I quadri di V. Pavoncello diventano uno specchio della complessità e della ricchezza dell’esperienza tennistica.

L’artista riesce pienamente nel tentativo di semplificare e concentrare l’attenzione sull’essenziale, incoraggiando una riflessione più profonda da parte dell’osservatore/osservatrice sui movimenti e i fondamentali più significativi che avvengano nell’interiorità del giocatore, nel campo e intorno ad esso.

Il tennis italiano sta vivendo un momento esaltante, connettendo la sua storia ad uno spettacolo sportivo sempre più “di massa”. 

Sono molte le domande che ci potremmo porre e molte le risposte: è una gara, è una sfida, si è da soli, ci vuole abilità, forma fisica e tanto lavoro di testa. 

Le numerose tele in mostra aiuteranno l’osservatore/osservatrice a legger meglio il linguaggio più intimo di questo sport, che sta attraversando i nostri campi, le nostre televisioni e reti. Un linguaggio che sembra fatto per la nostra società e per quella prossima, dove le capacità richieste nella vita sembrano quelle del gioco del tennis.

Di qui l’idea di una mostra che, partendo dagli Open di Roma 2024, possa poi aprirsi ad altri circuiti.

E il tennis è uno sport che, come si dice per l’arte, vuole farsi vedere, che si dà in mostra; non basta giocare a tennis se nessuno guarda chi gioca, come un quadro ha bisogno dell’osservatore e fruitore per vivere.

Il Catalogo della mostra, edito dalla Galleria Pavart, ha contributi di Velia Littera (Curatela), Vittorio Pavoncello (artista), Anna Imponente (storica dell’arte), Marc Wellmann (storico dell’arte), Alessia Zecchini (apneista), Stefano Massari (mental coach).

Fair Play, mostra personale di Vittorio Pavoncello, a cura di Velia Littera – patrocinio: Comune di Roma, Assessorato alla Cultura; Wine tasting: Casa vinicola Borgo del Baccano – rimarrà aperta al pubblico presso la Galleria Pavart fino a martedì 21 maggio 2024

, , , , , , , ,
Alessandro Poggiani

Alessandro Poggiani

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da vent'anni circa, ha lavorato come battitore per libri, saggi e articoli, e come segretario di produzione per un docufilm su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore, con la Dino Audino editore e con AGR. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e fotografo in occasione di incontri, dibattiti, presentazioni di libri, fiere librarie e vernissages.

Dalla Home