Festa della Donna: #No anche alla violenza psicologica

”Fantasmi. Ma chi l’ha detto che devi baciare un rospo per trovare un principe” di Cristina Calzecchi Onesti e Fabio...

Valentina Corti

”Fantasmi. Ma chi l’ha detto che devi baciare un rospo per trovare un principe” di Cristina Calzecchi Onesti e Fabio Norcia è il libro che insegna alle donne a riconoscere gli “amori sbagliati” e a mettersi in salvo.

Il primo amore, che non si scorda mai, l’amore conosciuto su internet, l’amore che in realtà è solo desiderio. Le donne affidano all’autrice le loro storie, le emozioni, le disillusioni, ma soprattutto i molti interrogativi, cui cerca di dare una spiegazione lo psicoterapista. Un libro nuovo, a metà fra un’opera narrativa ed un saggio, un excursus variegato di comportamenti comuni alla maggior parte degli uomini nella coppia. Sono esempi dei tanti disturbi di personalità, che rendono l’uomo non solo “fragile”, ma sovente anche egoista ed aggressivo. Le donne devono impegnarsi a conoscerli. Non solo per difendersi, ma anche per mettere in atto strategie capaci di aiutare tali uomini, che sono “l’altra metà del cielo”, a ritrovare la saggezza perduta. Sta agli esperti della psiche e del comportamento umano impegnarsi a dar loro una mano.

Dodici racconti ispirati a storie vere di donne destrutturate da incontri tossici scritti dalla giornalista Cristina Calzecchi Onesti e commentati dal neurofilosofo Fabio Norcia, che analizza i comportamenti maschili, quasi tutti riconducibili a disturbi della personalità.

Un omaggio alle donne che hanno il coraggio di amare, ma che sovente non sono ricambiate rimanendo incastrate in relazioni che posson causare sofferenze psicologiche gravi quanto le violenze fisiche. E dietro il comportamento dell’uomo, apparentemente freddo, manipolatore e maltrattante, c’è quasi sempre un disturbo della personalità.

Questa la tesi del libro Fantasmi. Ma chi l’ha detto che devi baciare un rospo per trovare un principe (Porto Seguro Editore, disponibile in libreria e online da dicembre 2022) pensato per fornire uno strumento di interpretazione dei segnali che dovrebbero far scattare un campanello di allarme.

A presentarlo presso la Galleria d’arte KOU Gallery di Roma l’Associazione “Donne al Centro”, impegnata da molti anni nella difesa della donna, e che per celebrare la l’8 marzo ha scelto di parlare de “Gli amori sbagliati”. Non solo quelli che arrivano alla ribalta della cronaca – penalmente perseguibili o attribuibili a patologie psichiatriche conclamate -, ma anche quelli della nostra quotidianità, dove la mancanza di rispetto, secondo gli autori del libro, è già una forma di violenza. Riconoscerla precocemente significa amarsi, individuare le reali responsabilità e forse evitare le degenerazioni in netto aumento.

«La violenza psicologica nelle relazioni d’amore può essere distruttiva quanto la violenza fisica e spesso ne è il preludio. Ho voluto scrivere un libro di racconti, ispirati a storie vere di amiche, di donne incontrate lungo il mio cammino professionale e privato, di sconosciute sull’autobus, per offrire uno strumento utile a riconoscere sin dalle prime avvisaglie un amore malato, potersi difendere facendosi consigliare e allontanandosene», afferma Cristina Calzecchi Onesti parlando della sua opera. «Se una relazione provoca malessere è probabile che non dipenda da me, ma dal fatto che il mio partner soffra di un vero e proprio disturbo della personalità. Non è certo facile liberarsi di un amore malato, bisogna innanzitutto poterlo riconoscere e per questo motivo bisogna accendere il riflettore sul tema, parlarne il più possibile, prendere coscienza del fatto che non si tratta di atteggiamenti riconducibili alla semplice maleducazione o all’egoismo maschile, ma alla sfera delle malattie mentali. Sta agli esperti della psiche e del comportamento umano impegnarsi a dare loro una mano».

«C’è anche una componente genetica», prosegue il dottor Fabio Norcia, coautore del libro, «che predispone gli uomini ad avere un disturbo di personalità.  La composizione genetica dell’uomo, fatta del cromosoma x e del cromosoma y, rende più fragile la struttura mentale dell’uomo e, dunque, più incline ad ammalarsi. E proprio per questa fragilità, sotto stress l’uomo tende a rispondere con una risposta più immediata: o la fuga o l’attacco, il dominio sull’altro. La donna con la struttura xx è molto più protetta e in equilibrio tanto da essere più disponibile soprattutto ad affrontare l’altro in termini di dialogo. Ovviamente molte volte la problematica è molto molto limitata e non si configura come una malattia vera e propria, altre invece diventa malattia. Per mezzo di questo libro le donne dovrebbero imparare a difendersi, ma io vorrei che fosse letto anche dagli uomini, affinché comincino a confrontarsi con queste storie, valutino il proprio grado di equilibrio e le proprie difficoltà a rapportarsi con le donne. Purtroppo, gli uomini tendono a non dare importanza ai propri disturbi, a dire non sono io quello “malato”, che devo andare dal dottore».

Ospiti d’onore dell’incontro gli attori Valentina Corti e Adelmo Togliani, che hanno letto i racconti L’Orco e Cybersex tratti dal libro.

 

Cristina Calzecchi Onesti, giornalista ed esperta di comunicazione strategica, ha lavorato per la tv – Rai e Mediaset – anche come autrice, e scritto per mensili e quotidiani on line. Ha diretto un giornale sui diritti umani e attualmente è giornalista presso «La Discussione». Da sempre si occupa di politica, ambiente e sociale. Per circa un decennio è stata spin doctor di parlamentari di Camera e Senato.

Fabio Norcia, laureatosi in Medicina e Chirurgia nel 1976 e poi specializzato in Pediatria, fa parte della categoria dei neurofilosofi, che studiano la mente partendo dalle scoperte delle neuroscienze. È membro della International Neuro-Psychoanalysis Society e ha fondato l’Associazione Culturale “Anima la tua Anima”. È autore di saggi sulla struttura e sul funzionamento della mente e sul benessere psicofisico.

 

Fantasmi. Ma chi l’ha detto che devi baciare un rospo per trovare un principe? di Cristina Calzecchi Onesti e Fabio Norcia, pubblicato da Porto Seguro Editore, disponibile sulle principali piattaforme e-commerce e ordinabile in tutte le librerie, è stato presentato presso la KOU Gallery mercoledì 8 marzo 2023.

 

, , , , , , , ,
Alessandro Poggiani

Alessandro Poggiani

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da vent'anni circa, ha lavorato come battitore per libri, saggi e articoli, e come segretario di produzione per un docufilm su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore, con la Dino Audino editore e con AGR. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e fotografo in occasione di incontri, dibattiti, presentazioni di libri, fiere librarie e vernissages.

Dalla Home