Giro d’Italia 2023: svelato in Campidoglio il percorso della tappa romana

Il sindaco di Roma Gualtieri e il presidente del Coni Malagò con il presidente di Rcs Mediagroup, Cairo, hanno svelato...

Foto Maurizio Riccardi © AGR
Alessandro Onorato, Roberto Gualtieri e Urbano Cairo

Il sindaco di Roma Gualtieri e il presidente del Coni Malagò con il presidente di Rcs Mediagroup, Cairo, hanno svelato il percorso dell’ultima tappa domenica 28 maggio: partenza dall’Eur in direzione Ostia, e poi circuito cittadino di 17,6 km da ripetere 5 volte.

Già nella prima edizione, il 20 maggio nel 1909, la Città Eterna fu sede di arrivo della quarta tappa. La Corsa Rosa nel 2023 chiuderà il suo percorso nella Capitale per la quinta volta nella sua storia dopo quelle del 1911, 1950, 2009 e 2018.

Alla presentazione in Campidoglio sono intervenuti il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri; il presidente di Rcs Mediagroup, Urbano Cairo; l’assessore allo sport e ai Grandi Eventi di Roma, Alessandro Onorato; l’amministratore delegato di Rcs Sport, Paolo Bellino; il presidente del Coni, Giovanni Malagò; il direttore del Giro d’Italia, Mauro Vegni; il presidente della Federazione Ciclistica Italiana, Cordiano Dagnoni; il direttore Italia del gruppo Enel, Nicola Lanzetta, il direttore e il vicedirettore della Gazzetta dello Sport, Stefano Barigelli e Pier Bergonzi; il direttore di Rai Sport, Alessandra De Stefano; Giuseppe Saronni, due volte vincitore del Giro nel 1979 e 1983.

{eventgallery event=’girocampidoglio’ attr=images mode=square linkmode=link max_images=3 thumb_width=50 offset=0 }

Appuntamento quindi nel pomeriggio di domenica 28 maggio con la 21ª tappa: partenza dall’Eur davanti al Colosseo Quadrato (Palazzo della Civiltà Italiana): sarà un percorso di circa 135 km. Tutta la prima parte si svolge in andata e ritorno lungo la via Cristoforo Colombo andando fino alla Fontana dello Zodiaco (Lido di Ostia) dove comincia la risalita prima verso l’Eur e poi verso il centro dove, appena passate le Mura Ardeatine, si entra nel circuito di 17,6 km da ripetere 5 volte. L’arrivo è all’angolo tra i Fori Imperiali e l’Altare della Patria.

Il circuito percorre, tocca o sfiora molti dei luoghi simbolo di Roma. In successione si passa da Colosseo, Fori Imperiali, Lungo Tevere, Ara Pacis, Villa Borghese, Castel Sant’Angelo, Circo Massimo e Terme di Caracalla. Senza contare che si sfiorano luoghi come Piazza Navona, Piazza del Popolo e l’Isola Tiberina. Da menzionare in particolare che dopo Castel Sant’Angelo si percorrerà un tratto di via della Conciliazione.

Anche l’Archivio Fotografico Riccardi, in occasione di questo grande evento, sta  mettendo a punto un progetto di racconto fotografico della storia del “Giro” con le immagini di Carlo e Maurizio Riccardi, realizzate dal dopoguerra a oggi. I dettagli saranno svelati anch’essi a breve.

, , , , , , , , ,
Redazione Agrpress

Redazione Agrpress

Dalla Home