“Il panda siamo noi”, la mostra fotografica del WWF 

Si è aperta il 13 marzo a Roma la mostra fotografica del WWF “Il Panda siamo noi”, che proseguirà nelle...

il panda siamo noi

Si è aperta il 13 marzo a Roma la mostra fotografica del WWF “Il Panda siamo noi”, che proseguirà nelle giornate del 14, 15 e 17 marzo, dalle 10 alle 19 al Complesso Monumentale dell’Acquario Romano, Casa dell’Architettura, in Piazza Manfredo Fanti 47, con ingresso gratuito

Volti noti del cinema italiano “interpretano” altrettanti animali, facendosi ritrarre in simbiosi con leoni, orsi, leopardi, lemuri, lupi e insetti. Lo scopo dell’esposizione è sensibilizzare lo spettatore sulla vicinanza tra noi e le altre specie viventi, come abitanti dello stesso pianeta. Alan Cappelli Goetz, Maria Grazia Cucinotta, Sabrina Ferilli, Stefano Fresi, Caterina Guzzanti, Vinicio Marchioni, Caterina Murino, Giorgio Panariello, Lillo Petrolo, Virginia Raffaele, Maya Sansa e Luca Ward intrecciano il loro sguardo con quello degli animali per mandare un messaggio importante: proteggere la Natura e le specie a rischio è un’azione vitale per la sopravvivenza dell’umanità stessa. 

La mostra ospita due sezioni: quella centrale intitolata “Il Panda siamo Noi”, ha come protagonisti i 12 abbinamenti composti dal ritratto di un artista, realizzato da Alessandro Dobici, accostato al ritratto di un animale, appartenente a una specie a rischio, realizzato da Roberto Isotti e da Alberto Cambone.  

La seconda sezione della mostra è intitolata “Vanishing Beauty”​ ed è dedicata alle specie a rischio estinzione con 32 ritratti di animali. Entrambe le sezioni – curate da Micol Ricci – condividono la scelta del formato e del bianco e nero, per mettere in evidenza la profonda connessione tra il destino umano e quello degli altri animali.​

, , , ,
Alessandra Natola

Alessandra Natola

Dalla Home