Instagram limita i contenuti politici: ecco come riattivarli

Instagram ha automaticamente disattivato la distribuzione di post politico-sociali nelle sezioni "Esplora" e "Reels" in Italia. Questa decisione ha fatto...
Instagram limita i contenuti politici

Instagram ha automaticamente disattivato la distribuzione di post politico-sociali nelle sezioni “Esplora” e “Reels” in Italia. Questa decisione ha fatto arrabbiare da molti, può essere aggirata.

Sbloccare i Contenuti Politici su Instagram e Threads

Se vuoi, puoi modificare le impostazioni relative ai contenuti politici e sociali mostrati al tuo account in modo semplice seguendo questi tre step:

  • Per disattivare la limitazione, apri l’app Instagram e vai su “Impostazioni” (è l’icona del menù in alto a destra composta da tre righe orizzontali).
  • Apri “Impostazioni e privacy” e cerca “Contenuti suggeriti”.
  • Nella sezione “contenuti di natura politica“, troverai due opzioni. La prima limita i contenuti di natura politica degli account non seguiti ed è quella impostata di default. La seconda permette di non limitare i contenuti di natura politica degli account non seguiti.

Ecco qui, hai finito! Ma approfondiamo meglio questa impostazione:

  • questa impostazione di Instagram è valida anche per Threads, il social network di Meta simile a X (ex Twitter).
  • Questa impostazione influisce solo sui contenuti degli account che non segui. I contenuti pubblicati dagli account di cui sei follower, continueranno ad essere mostrati, a prescindere da questa impostazione.
  • Gli account per professionisti su Instagram possono usare Stato dell’account per verificare la propria idoneità a essere consigliati (tale idoneità varia in base alla pubblicazione recente di contenuti di natura politica).

L’Algoritmo e i Contenuti Politici

Per come è stato impostato ad oggi l’algoritmo di Instagram e Threads i contenuti politici e sociali pubblicati da account che non seguiamo sono stati oscurati di default. Questo significa che nelle sezioni Esplora, Reels, Consigli nel feed e Utenti suggeriti (quindi proprio quelle sezioni usate per scoprire contenuti e utenti che non conosciamo) sarà più difficile trovare post dedicati a questi temi.

Adam Mosseri, dirigente di Meta che supervisiona Instagram e Threads, lo aveva annunciato già il 9 febbraio, ma dal 28 aprile la nuova impostazione di Instagram si è attivata automaticamente anche in Italia.

Mosseri ha spiegato: “Se segui account politici su Threads o Instagram, vogliamo evitare di metterci tra te e i loro contenuti. Detto questo, non vogliamo nemmeno amplificare in modo proattivo i contenuti politici provenienti da account che non segui”.

L’applicazione automatica senza notifica però non è stata apprezzata da molti utenti che si sono sentiti raggirati dalla comunicazione decisamente poco trasparente dei cambiamenti delle piattaforme.

Cosa è Politico? La posizione di Meta

Chissà cosa pensa il CEO di Instagram della frase del Premio Nobel per la letteratura Thomas Mann: “Tutto è politica”.

Se i contenuti legati direttamente a partiti e figure politiche rilevanti sono facilmente categorizzabili, molte tematiche come quelle legate ad ambiente, religione, salute o tecnologia, possono avere importanti connotazioni politiche.

La domanda “Come si determina cosa è politico e cosa no?” nasce spontanea.

Meta, dal suo canto, non ha definito in modo univoco cosa intende per temi politici e sociali, aprendosi di conseguenza a una grande autonomia nella limitazione dei contenuti, senza di fatto doversi giustificare con nessuno. La categoria “argomenti sociali” può estendersi a quasi tutto, satira e informazione in primis.

Dato il potere enorme dei social media nel sistema di diffusione delle informazioni, il conseguente impatto può essere molto invasivo.

4o

, , , , ,
Flavia Scalambretti

Flavia Scalambretti

Dalla Home