Marevivo: al via a Genova il progetto di educazione ambientale Nauticinblu

Ripartito a Genova, anche per l’anno scolastico in corso, il progetto di educazione ambientale di Marevivo “NauticinBlu”, destinato a ragazzi e ragazze di tredici istituti...

Ripartito a Genova, anche per l’anno scolastico in corso, il progetto di educazione ambientale di MarevivoNauticinBlu”, destinato a ragazzi e ragazze di tredici istituti nautici su tutto il territorio nazionale e, da quest’anno, anche a due istituti nautici spagnoli della città di Barcellona.

L’associazione, da sempre in prima linea nelle attività di sensibilizzazione nelle scuole, investe ora più che mai nelle iniziative che coinvolgono le giovani generazioni “sul campo”, con lo scopo di farle sentire parte attiva del cambiamento e sensibilizzarle alla scoperta di possibili alternative allo stile di vita odierno.

Il progetto, reso possibile grazie al prezioso supporto di MSC Foundationmain donor, e alla visione del Fondatore Gianluigi Aponte, che ha ispirato e sostenuto l’iniziativa sin dalla sua prima edizione, vede coinvolti per il sesto anno consecutivo, gli studenti e le studentesse dell’Istituto Nautico “San Giorgio”, storico istituto ubicato nel porto di Genova, con l’obiettivo di diffondere nuovi modelli comportamentali tra i futuri operatori del mare, alla luce degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

«L’educazione alla sostenibilità è sempre più un tema centrale nella nostra società che si trova ad affrontare importanti sfide», dice Maria Rapini, responsabile del progetto, «e con NauticinBlu vogliamo fornire agli studenti/esse degli Istituti Nautici, futuri operatori del mare, informazioni produttive e accurate sulla biodiversità marina, sull’economia circolare e sulla transizione energetica e sulle opportunità emergenti di Blue Jobs nei settori della tutela ambientale e dello sviluppo sostenibile».

Le ragazze e i ragazzi delle classi terze dell’istituto saranno impegnati fino a giovedì 2 febbraio 2023 in una full immersion di attività, con lezioni tenute da docenti, esperti del settore e comunicatori, e uscite didattiche sul territorio.

Settanta studenti e studentesse saranno accompagnati in un percorso virtuoso indoor e outdoor attraverso lezioni in aula magna tenute dagli attivisti di Marevivo, dai biologi marini vicini all’associazione e dagli ecologi del Consorzio Castalia, che anche quest’anno saranno al fianco di Marevivo.

L’Area Marina protetta di Portofino sarà protagonista in due momenti distinti: il primo giorno, con un incontro in aula con la Dott.ssa Cappanera, che parlerà ai ragazzi dell’importanza della salvaguardia degli ambienti marini e, l’ultimo giorno, quando i ragazzi saranno virtualmente accompagnati in una visita guidata sui fondali della AMP di Portofino dai sub della Cooperativa Ziguele. I sub immersi a dodici metri di profondità si collegheranno in diretta audio-video con l’aula magna e interagiranno con i ragazzi dal profondo blu.

A completare il programma di attività, è prevista una visita all’Acquario di Genova, dove gli studenti e le studentesse seguiranno insieme ai docenti un percorso guidato, alla scoperta di una emozionante esperienza fra centinaia di specie marine per conoscere meglio la vita presente nel mare e imparare a rispettarlo e proteggerlo.

, , , , ,
Madia Mauro

Madia Mauro

Esperta di Comunicazione, promuove eventi culturali e scrive di attualità, arte, fotografia, musica e spettacolo.  

Dalla Home