Mille bare a Piazza del Popolo: la Uil contro le morti sul lavoro

Piazza del Popolo, è diventata il palcoscenico di un’accorata protesta organizzata dalla Uil per porre l’accento su una realtà drammatica:...

1000 bare uil
Foto Lorenzo Imprescia © AGR

Piazza del Popolo, è diventata il palcoscenico di un’accorata protesta organizzata dalla Uil per porre l’accento su una realtà drammatica: le vittime sul lavoro in Italia. Mille bare di cartone sono state disposte nella piazza per rappresentare simbolicamente il numero di persone che perdono la vita ogni anno mentre svolgono il proprio lavoro.

Il leader della Uil, Pierpaolo Bombardieri, ha sottolineato l’urgenza di agire concretamente di fronte a questa tragedia, affermando che la perdita di qualsiasi vita umana è inaccettabile. L’iniziativa, tenutasi nella giornata della festa del papà, è stata pensata per commemorare coloro che non sono tornati a casa a causa di incidenti sul lavoro, sottolineando l’importanza di sensibilizzare l’opinione pubblica e di sollecitare azioni immediate da parte della politica e del governo.

Bombardieri ha ribadito il valore della vita umana, dichiarando che nessun profitto può giustificare la sua perdita e che è essenziale rispettare la dignità del lavoro. Ha annunciato anche un percorso di mobilitazione in collaborazione con la Cgil, con un appuntamento fissato per il 22 marzo alla Leopolda a Firenze, dove si discuterà delle piattaforme presentate sulla sicurezza sul lavoro e si pianificheranno ulteriori azioni di protesta e mobilitazione.

L’iniziativa della Uil a Piazza del Popolo ha quindi posto l’accento su una questione cruciale, invitando tutti a riflettere sulle tragiche conseguenze delle morti sul lavoro e a unirsi nell’impegno per un cambiamento concreto e duraturo.

, , , , , ,
Redazione Agrpress

Redazione Agrpress

Dalla Home