Oscar alla carriera a Lina Wertmuller

L’Academy of Motion Picture Arts & Sciences ha annunciato che tra gli Oscar alla carriera assegnati quest’anno c’è anche la...

Foto Maurizio Riccardi © Agr
L’Academy of Motion Picture Arts & Sciences ha annunciato che tra gli Oscar alla carriera assegnati quest’anno c’è anche la statuetta per la regista italiana Lina Wertmuller. 

Novant’anni, è stata la prima donna candidata all’Oscar come migliore regista, per il film Pasqualino Settebellezze nella cerimonia del 1977.
I quattro premiati – oltre alla Wertmuller ci sono David Lynch, Wes Studi e Geena Davis – saranno presentati il 27 ottobre agli 11/i Annual Governors Awards dell’Academy.
L’opera della Wertmuller, i suoi film di rottura negli anni ’70 sono da sempre molto amati anche all’estero e sono tante le rassegne nel mondo a lei dedicate e, dopo quella di marzo a Londra, una imminente è prevista a Manchester quest’estate. Tra le tante opere – dal Giornalino di Gian Burrasca nella tv di metà anni ’60 con Rita Pavone nei panni del personaggio di Vamba agli oltre 20 film, da Storia d’amore e d’anarchia a Ninfa Plebea passando per Mimì e Pasqualino, per Travolti da un insolito destino a Sabato, domenica e lunedì con Sofia Loren – Pasqualino Settebellezze resta il film più famoso e con esso il sodalizio con Giancarlo Giannini che per la Wertmuller ha una vera e propria venerazione oltre che rispetto.
Alessandra Natola

Alessandra Natola

Dalla Home