Raffa, uno sguardo profondo sulla Carrà con il contributo di Carlo Riccardi

L’archivio Riccardi, autentico scrigno di memorie, è tra i protagonisti dell’affascinante documentario sulla straordinaria Raffaella Carrà. Presentato come un esteso...

raffaella carrà, archivio riccardi

L’archivio Riccardi, autentico scrigno di memorie, è tra i protagonisti dell’affascinante documentario sulla straordinaria Raffaella Carrà. Presentato come un esteso docufilm cinematografico durante l’estate, ora la serie documentario “Raffa,” diretta da Daniele Luchetti, è disponibile in streaming su Disney+ , e include una collezione di foto straordinarie scattate da Carlo Riccardi alla celebre showgirl.

Il documentario, composto da tre episodi, si propone di esplorare il percorso professionale e umano di Raffaella Carrà, a un anno e mezzo dalla sua scomparsa. Diretto da Daniele Luchetti, il documentario è forse il primo sforzo completo di narrare la carriera e la personalità di quella che è stata la più grande showgirl italiana. L’approccio non si limita a raccontare Carrà come professionista dello spettacolo ma cerca di svelare l’essenza di Raffaella Pelloni, la donna dietro l’artista, il cui privato ha contribuito a delineare le sfaccettature della sua arte poliedrica.

La docuserie cerca di distillare il segreto alchemico che ha reso Carrà così popolare e amata. Attraverso i titoli dei tre episodi – “Lella,” “Rafaela,” e “Carrà” – si delineano le diverse fasi della sua evoluzione, dalle origini alle vette internazionali, fino agli ultimi anni della sua carriera e alla malattia celata.

“Raffa” offre uno sguardo ravvicinato attraverso immagini d’archivio e testimonianze inedite, coinvolgendo sia i fan storici che i nuovi spettatori. Le interviste, tra cui quella del nipote Matteo Pelloni e del primo amore Gino Stacchini, aggiungono nuovi strati alla comprensione della personalità complessa di Carrà. Le foto di Carlo Riccardi, disponibili su www.archivioriccardi.it, completano questa esperienza visiva, offrendo un ritratto intimo della showgirl attraverso l’obiettivo di un maestro della fotografia.

Il documentario, seppur con alcuni elementi di ricostruzione un po’ didascalici, riesce a narrare la storia di Raffaella Carrà con un tocco di commozione e intensità. L’effetto complessivo è una riflessione avvincente sulla vita e la carriera di una delle icone più amate dello spettacolo italiano.

, , , , , , ,
Giovanni Currado

Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl. Giornalista e fotografo, autore di diversi reportage in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi

Dalla Home