“Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra” a Torino dal 14 febbraio

CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia è pronto ad ospitare un evento senza precedenti, un’immersione nel mondo della fotografia attraverso...

Fred Stein - Gerda Taro and Robert Capa Cafe de Dome, Paris 1936 © Estate Fred Stein
Fred Stein Gerda Taro and Robert Capa Cafe de Dome, Paris 1936 © Estate Fred Stein

CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia è pronto ad ospitare un evento senza precedenti, un’immersione nel mondo della fotografia attraverso l’affascinante legame professionale e personale tra i celebri fotografi Robert Capa e Gerda Taro. La mostra “Robert Capa e Gerda Taro: la fotografia, l’amore, la guerra“, curata da Walter Guadagnini e Monica Poggi, si terrà dal 14 febbraio al 2 giugno 2024 presso le suggestive sale espositive di via delle Rosine a Torino.

Con un repertorio di circa 120 fotografie, l’esposizione offre uno sguardo intimo e avvincente su uno dei periodi più significativi della storia della fotografia del XX secolo. La storia di questo legame, tragicamente interrotto dalla prematura morte di Gerda Taro in Spagna nel 1937, viene ripercorsa attraverso gli scatti di entrambi i fotografi, offrendo una visione unica della loro collaborazione e della loro relazione amorosa.

Questi due fotografi straordinari, Gerta Pohorylle ed Endre Friedmann, conosciuti come Gerda Taro e Robert Capa, si sono incontrati a Parigi nel 1934, sfuggendo alle turbolenze politiche dell’Europa dell’epoca. L’intensità della loro relazione personale si è riflesso anche nella loro collaborazione professionale, entrambi coinvolti nel mondo della fotografia e della lotta politica.

La mostra include una selezione di fotografie scattate da Gerda Taro e Robert Capa, nonché la riproduzione di alcuni provini provenienti dalla famosa “valigia messicana”. Questa valigia, contenente 4.500 negativi scattati in Spagna dai due fotografi e dal loro amico David Seymour, noto come “Chim”, è stata ritrovata solo nel 2007 a Città del Messico. Questa scoperta ha permesso di attribuire correttamente una serie di immagini di cui non era chiaro l’autore. La mostra è arricchita da un catalogo edito da Dario Cimorelli Editore, contenente testi dei curatori.

Un evento imperdibile è in programma per il giovedì 15 febbraio 2024, alle ore 18.30: Walter Guadagnini, direttore artistico di Camera e co-curatore della mostra, incontrerà Helena Janeczek, autrice del romanzo “La Ragazza con la Leica”, vincitore del Premio Strega 2018. Questo straordinario romanzo ha raccontato la vita di Gerda Taro, il suo amore con Robert Capa e la passione per la fotografia durante gli anni tumultuosi della Parigi degli anni ’30.

, , , , , , , , , , ,
Giovanni Currado

Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl. Giornalista e fotografo, autore di diversi reportage in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi

Dalla Home