RomaFilmFest, Boy George in veste dj

Boy George in versione dee jay ha inaugurato ieri sera il Focus del Festival di Roma dedicato quest’anno alla Gran...

boy georgeBoy George in versione dee jay ha inaugurato ieri sera il Focus del Festival di Roma dedicato quest’anno alla Gran Bretagna…

boy george

Boy George in versione dee jay ha inaugurato ieri sera il Focus del Festival di Roma dedicato quest’anno alla Gran Bretagna. Il cocktail Punks & Patriots, con tutti a ballare la musica ’80 di Boy George, ha aperto la ‘Sala Serra’, una location in stile british nella Disaronno Contemporary Terrace, lo spazio di oltre 400 mq tutto a vetri proprio di fronte al red carpet.

Poco prima, lungo il red carpet Boy George si era fermato per le interviste e incautamente si era fatto bloccare dalle Iene che gli avevano organizzato uno scherzo sonoro che l’artista non ha gradito per cui dopo aver fatto il segno di tagliare la gola ai responsabili ha rifiutato il photocall, visibilmente irritato mentre i fotografi lo fischiavano.

L’icona pop di fama mondiale, in tour in questo periodo nella versione dj, è considerato tra i più originali ed alternativi dj della scena dance attuale, presente nelle serate dei migliori club internazionali, nel 2010 ha conquistato l’ottantesima posizione della classifica “Top 100 DJ” indetta dalla famosa rivista Dj Magazine. Trucco eccentrico, stravaganti cappelli, superati i cinquant’anni Boy George non perde la verve che riesce a trasmettere sulla pista trascinando a ballare anche i più timidi.

Foto Monica Palermo © 2011

{joomplucat:200 limit=2}

, , , , , ,
Giovanni Currado

Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl. Giornalista e fotografo, autore di diversi reportage in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi

Dalla Home