Sicurezza sul lavoro a Roma si chiude la lunga mobilitazione

Cgil, Cisl e Uil unite dalle 10 a piazza Santi Apostoli per chiedere alla politica di non dimenticare i 600...

Cgil, Cisl e Uil unite dalle 10 a piazza Santi Apostoli per chiedere alla politica di non dimenticare i 600 morti e il 77% di irregolarità.

Una settimana di mobilitazione per la sicurezza sul lavoro lanciata da Cgil, Cisl e Uil si è conclusa piazza Santi Apostoli a Roma con una manifestazione nazionale.

Sul palco si sono alternate le testimonianze di lavoratrici e lavoratori, infine hanno preso la parola i segretari generali di Cisl, Uil e Cgil, Luigi Sbarra, Pierpaolo Bombardieri, Maurizio Landini.

{eventgallery event=’manifestazionesicurezza’ attr=images mode=square linkmode=link max_images=3 thumb_width=50 offset=0 }

“Ogni otto ore una vita spezzata. Anche quest’anno la scia di sangue non si ferma. Dall’inizio del 2022 più di 700 morti, più di 400mila denunce, di infortuni nei luoghi di lavoro. Non sono numeri, non sono codici statistici, ma esistenze cancellate o cambiate per sempre, famiglie distrutte, speranze e sogni che non si realizzeranno mai”. Queste le parole del Segretario Generale della Cisl, Luigi Sbarra a Piazza Santi Apostoli nel suo intervento alla manifestazione a conclusione della settimana di mobilitazione per lanciare un appello alle forze politiche a fermare le stragi sul lavoro.

, , , ,
Maria Antonietta Conso

Maria Antonietta Conso

Classe 1996, giornalista pubblicista esperta in comunicazione e marketing e appassionata di temi sindacali.

Dalla Home