Sicurezza sul Lavoro in Italia: novità e sfide da affrontare

Il panorama della sicurezza sul lavoro in Italia è sotto i riflettori, con dati Inail che mostrano una media di...

Mobilitazione cisl luigi sbarra

Il panorama della sicurezza sul lavoro in Italia è sotto i riflettori, con dati Inail che mostrano una media di oltre tre morti sul lavoro al giorno tra il 2019 e il 2023, evidenziando l’urgenza di azioni concrete. Recentemente, il Governo ha annunciato nuove disposizioni, tra cui la “patente a credito”, finalizzata a migliorare la qualificazione degli operatori nei cantieri, suscitando reazioni contrastanti dalle associazioni imprenditoriali.

Le misure preventive, insieme alla valorizzazione del personale ispettivo con l’assunzione di 766 ispettori, rappresentano un passo avanti nel potenziamento della vigilanza. Tuttavia, è necessario superare i vincoli burocratici e ottimizzare i flussi informativi per garantire ispezioni efficaci nei cantieri e nei luoghi di lavoro.

Oltre alle sanzioni per le violazioni legislative, si punta a incentivare le imprese virtuose e a deterre l’utilizzo illecito di lavoratori con sanzioni più efficaci. Tuttavia, queste azioni rappresentano solo un primo passo, e si auspica l’elaborazione di una Strategia Nazionale per la salute e sicurezza, insieme all’aggiornamento della Legge 81/2008.

La Cisl ha annunciato un’Assemblea Nazionale su salute e sicurezza per il 13 aprile, un evento che coinvolgerà migliaia di delegati provenienti da ogni settore produttivo. L’obiettivo è sensibilizzare istituzioni e imprese sull’emergenza sicurezza sul lavoro e promuovere una proposta completa per porre fine alle tragiche perdite di vite. Il leader Cisl, Luigi Sbarra, sottolinea l’importanza di un dialogo strutturato e responsabile per costruire un patto con misure concrete che coinvolga tutti gli attori sociali, politici e istituzionali.

, , , , ,
Redazione Agrpress

Redazione Agrpress

Dalla Home