Studenti e volontari di Marevivo insieme per ripulire la spiaggia di Acquatina

Per la campagna “Adotta una spiaggia” i volontari della Delegazione Regionale Marevivo Puglia tornano a colorare di blu la spiaggia...

Per la campagna “Adotta una spiaggia” i volontari della Delegazione Regionale Marevivo Puglia tornano a colorare di blu la spiaggia libera di Acquatina a Frigole, in provincia di Lecce.

Quella di Acquatina a Frigole (LE) è una delle spiagge adottate nel 2021 con il Patrocinio del Comune di Lecce e con il supporto degli Assessorati all’Urbanistica e Valorizzazione delle Marine e all’Ambiente, nell’ambito della campagna nazionale di Marevivo “Adotta una spiaggia”, nata per promuovere attività di pulizia, osservazione e valorizzazione di decine di spiagge in tutta Italia.

Questa giornata, organizzata con il sostegno di Ocean Conservancy, rientra fra le iniziative che l’Associazione Internazionale sta promuovendo per celebrare il Mese della Terra.

Un nutrito team composto da oltre ottanta persone fra operatori Marevivo, docenti, educatori e studenti (cinquantasette ragazzi fra i quattordici e i diciotto anni) del Liceo Artistico e Coreutico Statale “Ciardo Pellegrino” – alcuni dei quali con bisogni educativi speciali – e dell’IISS Galilei-Costa-Scarambone di Lecce hanno ripulito il tratto lungo oltre due km di spiaggia libera nella zona del Bacino di Acquatina, permettendo il recupero di oltre centocinquanta kg di spazzatura, quasi tutto materiale plastico di vario tipo, soprattutto bottiglie e tappi in plastica, imballaggi in polistirolo, retine da mitilicoltura, materiale edile e per idraulica, oltre a rifiuti ingombranti come una grossa cima (gomena) di circa venti cm di diametro e oltre tre metri di lunghezza. I rifiuti raccolti sono stati correttamente avviati a smaltimento differenziato in collaborazione con l’Ufficio Ambiente del Comune di Lecce.

«Una giornata speciale per i nostri ragazzi che non solo hanno potuto rendersi conto di quanto sia faticoso mantenere pulito l’ambiente e di come si possa ridurre la quantità di rifiuti semplicemente cambiando le nostre abitudini», ha dichiarato Simona Giaffrida, Marevivo Puglia e educatrice scolastica per la disabilità. «Ma hanno anche scoperto una zona del nostro litorale poco conosciuta di cui si sono presi cura grazie all’adozione e di come questa attività sia una responsabilità personale ma molto piacevole se fatta insieme, appianando le differenze e costruendo nuove amicizie».

«Queste giornate non rappresentano solo un risultato importante dal punto di vista ambientale, ma anche uno straordinario lavoro di rete e di collaborazione fra associazioni, istituzioni locali, scuole, ricercatori e cittadini. Come Marevivo da sempre diffondiamo il messaggio che il cambiamento è possibile grazie alle azioni individuali e alla forza della comunità, con l’obiettivo di proteggere il mare e quindi la vita dell’uomo sulla Terra. Inoltre l’impegno per l’ambiente può avere carattere di inclusività e supportare le strategie per la valorizzazione delle differenze», ha dichiarato Antonella LeoneReferente Scientifico della Delegazione Regionale Puglia.

La spiaggia è stata raggiunta tramite i mezzi pubblici SGM, i cui operatori hanno dimostrato estrema sensibilità e cortesia contribuendo ad avviare le nuove generazioni verso una mobilità maggiormente sostenibile.

, , , , , , , , , , ,
Madia Mauro

Madia Mauro

Esperta di Comunicazione, promuove eventi culturali e scrive di attualità, arte, fotografia, musica e spettacolo.  

Dalla Home