Tiziana Prato: l’arte tra luce e materia per una rinascita dello Spirito

La Galleria dei Miracoli in Roma – via del Corso, 528 – ospiterà, da venerdì 13 a mercoledì 25 ottobre...

"Atomico" (particolare), tecnica mista, 2023 (opera di Tiziana Prato)

La Galleria dei Miracoli in Roma – via del Corso, 528 – ospiterà, da venerdì 13 a mercoledì 25 ottobre 2023, la prima mostra personale dell’artista piemontese Tiziana Prato, allieva di Novella Parigini (1921-1993), quando la nota artista aveva lo studio a Santa Margherita Ligure. 

Il fascino della personalità di Novella Parigini  legata negli anni Cinquanta e Sessanta alla “Dolce Vita” romana – ha influenzato non solo la prima produzione di Tiziana Prato ma anche il suo carattere, ispirato al culto della Bellezza anche nella vita. 

Nonostante la laurea in Economia e la sua brillante carriera da imprenditrice, l’artista non tralascerà mai la sua passione, elaborando uno stile del tutto personale che unisce la porcellana alla pittura ad olio. Ne derivano opere vibranti, strettamente materiche dove il colore si unisce a materiali di grande plasticismo. Nell’esposizione romana dal titolo La luce e la materia. Un racconto di vita tra ricordi e nuovi approdi, dall’esperienza con Novella Parigini alla porcellana, dal bianco al colore metalizzato, a cura di Ariadne Caccavale, l’artista esporrà la sua ultima produzione, che indaga sulla impostazione spaziale e volumetrica dell’impaginato pittorico. Ne nascono opere di natura astratta e informale che trovano vigore dall’uso della porcellana unita al caolino, campo d’intervento di Prato, fra solchi e tracce spiraliformi illuminate dalla luce, laddove si intravedono sentieri di rinnovamento, ricorsi energetici, il cui impianto formale sembra memore di quelle chiome fluttuanti di Novella, libere nello spazio della tela. 

Così la sua produzione è descritta dalla critica d’arte Ariadne Caccavale: «Ogni opera connotata prevalentemente dall’uso di argento e oro diviene superficie aggettante, viva. Con Luce e Materia l’autrice si immerge nel suo passato, fino a risalire alle origini di questa irriducibile vocazione artistica, accesa dalla frequentazione di una figura storica quale Novella Parigini. Un passato che diviene materiale indispensabile su cui costruire l’evoluzione della sua cifra stilistica. Come un’alchimista alle prese con la metamorfosi sorprendente della materia, Tiziana gioca con gli impasti e le forme, tra richiami più o meno espliciti alla sua mentore e amica Novella, stupendosi delle luminescenze preziose, muovendosi tra la libertà che le ha insegnato l’esistenzialismo e uno studio ragionato che non la allontani né le faccia perdere coerenza con la sua figura artistica, nonostante il mutamento compiuto».

L’iniziativa espositiva è supportata dalla società Start e dall’azienda agricola Casale del Giglio.

La mostra personale di Tiziana Prato La luce e la materia. Un racconto di vita tra ricordi e nuovi approdi, dall’esperienza con Novella Parigini alla porcellana, dal bianco al colore metalizzato rimarrà aperta al pubblico – ad ingresso libero – presso la Galleria dei Miracoli da venerdì 13 a mercoledì 25 ottobre 2023 (orario: dal lunedì al venerdì, ore 10.00 – 18.00). 

Articolo di Federica Proietti

, , , , ,
Alessandro Poggiani

Alessandro Poggiani

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da vent'anni circa, ha lavorato come battitore per libri, saggi e articoli, e come segretario di produzione per un docufilm su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore, con la Dino Audino editore e con AGR. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e fotografo in occasione di incontri, dibattiti, presentazioni di libri, fiere librarie e vernissages.

Dalla Home