World Radio Day 2024: un evento mondiale in un anniversario importante

Dopo il trionfale successo dell’edizione 2023, il World Radio Day 2024 si appresta a celebrare la giornata mondiale della Radio,...

Radiodays di Andrea Sangiovanni

Dopo il trionfale successo dell’edizione 2023, il World Radio Day 2024 si appresta a celebrare la giornata mondiale della Radio, istituita dall’Unesco, con un imponente evento il prossimo 13 febbraio a Milano. Organizzato da Radio Speaker, il grande raduno coinvolgerà tutte le radio nazionali, areali, web, DAB, universitarie, in-store e corporate, rendendo omaggio al mezzo radiofonico nelle sue varie sfaccettature.

E da pochi giorni il libro “Radiodays” di Andrea Sangiovanni (Il Mulino), ha fatto il suo ingresso nelle librerie, offrendo una prospettiva approfondita sulla storia della radio in Italia. In un anno significativo che commemora il 150esimo anniversario dalla nascita di Guglielmo Marconi e il centenario dell’inizio ufficiale delle trasmissioni radiofoniche nel Paese (6 ottobre 1924), Sangiovanni rivela gli intricati dettagli di un mezzo che ha segnato la storia e la cultura italiana.

Il libro delinea gli albori della radio nel 1895, con il campanello e il colpo di fucile nella tenuta Marconi di Villa Grifone, a Pontecchio, vicino a Bologna. Sangiovanni racconta con maestria la storia della radio italiana, dal periodo fascista all’era digitale, evidenziando il ruolo cruciale del medium nel plasmare l’identità e la società italiana.

Andrea Sangiovanni, docente di Storia contemporanea, Storia dei media e Public History presso l’Università di Teramo, porta la sua esperienza nel mondo radiofonico e le sue competenze accademiche alla creazione di un racconto coinvolgente. Con diverse pubblicazioni alle spalle, tra cui “Specchi infiniti: Storia dei media in Italia dal dopoguerra ad oggi” (2021), Sangiovanni offre una visione approfondita della radio italiana, intrecciando storia, cultura e evoluzione tecnologica.

, , , , ,
Redazione Agrpress

Redazione Agrpress

Dalla Home