A Edith Gabrielli la “Menorah di Anticoli” 2023

Edith Gabrielli, dirigente del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e direttrice dell’Istituto Vittoriano e Palazzo Venezia di...

Edith Gabrielli, dirigente del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e direttrice dell’Istituto Vittoriano e Palazzo Venezia di Roma, ha ricevuto la “Menorah di Anticoli” 2023 a margine del convegno dedicato alla “Bellezza” promosso dalla Fondazione Levi Pelloni a Fiuggi in occasione della Giornata Europea della Cultura Ebraica. Al convegno, ospitato presso la Sala Consiliare della cittadina termale ciociara e patrocinato dal Comune di Fiuggi, sotto l’egida dell’Ucei, hanno partecipato Pino Pelloni, Luciana Ascarelli, Augusto Dolfo, Felice Vinci, Anna Caterina Alimenti e Ilaria Pisciottani 

La Menorah di Anticoli è stata realizzata da Pino Ambrosetti su calco della originale rinvenuta incisa su un muro di via Del Macello dell’antica Anticoli Corrado, l’attuale Fiuggi.

Edith Gabrielli, sposata con due figli, si è formata alla “Sapienza” Università di Roma e alla London School of Economics and Political Science. Studiosa apprezzata nei campi della storia dell’arte e della museologia, ha al suo attivo decine di saggi e di monografie, pubblicati in sedi scientifiche nazionali e internazionali. 

Entrata nel 1999 nei ranghi del Ministero per i Beni e Attività Culturali, dal 2010 al 2015 è stata Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte e dal gennaio 2011 Direttore scientifico del Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”: in Piemonte, fra l’altro ha riaperto al pubblico Palazzo Carignano e curato il progetto museologico della nuova Galleria Sabauda. 

Rientrata a Roma, dal 2015 al 2020 ha diretto il Polo Museale del Lazio: la sua gestione di 46 tra musei, aree archeologiche e luoghi della cultura della regione, fra cui il Pantheon, Castel Sant’Angelo e il Vittoriano, ha ottenuto risultati rimarchevoli sia per la qualità dell’offerta culturale, sia per il deciso incremento del numero degli spettatori e degli introiti. 

Sotto la sua direzione, iniziata nel novembre 2020, il nuovo istituto Vittoriano e Palazzo Venezia è ormai riconosciuto come un polo museale ed espositivo di importanza internazionale. 

Il riconoscimento, promosso dalla Fondazione Giuseppe Levi Pelloni-Centro Nazionale di Ricerche Storiche, viene assegnato ogni anno a personalità del mondo della cultura, della scienza, dell’associazionismo e delle istituzioni che con il loro operato si sono particolarmente distinte nelle discipline legate al tema scelto per la Giornata Europea della Cultura Ebraica. 
Negli anni passati il riconoscimento è andato alla Fondazione Keren Kayemeth LeIsrael, alla pittrice Eva Fischer, all’Associazione Gariwo, al poeta Meeten Nasr, alla scrittrice Dova Cahan, all’architetto Gianni Ascarelli, alla biblista Emanuela Zurli, allo psicanalista David Meghnagi, a Marco Cassuto Morselli. Presidente nazionale dell’Associazione Amicizia Ebraico-cristiana e a Franca Ecket Coen, cofondatrice e Presidente onorario del Beth Hillel Roma. (Nella foto Pino Pelloni e Edith Gabrielli)

, ,
Valentina Di Luzio

Valentina Di Luzio

Laurea con lode in Mediazione Linguistica e laurea magistrale in Traduzione specialistica.

Dalla Home