Terremoto Turchia-Siria: Cgil Cisl Uil sostengono le popolazioni colpite dal sisma

Una raccolta fondi destinata ad aiutare le popolazioni che abitano i luoghi colpiti dal sisma. È l’iniziativa lanciata in tutti...

Una raccolta fondi destinata ad aiutare le popolazioni che abitano i luoghi colpiti dal sisma. È l’iniziativa lanciata in tutti i luoghi di lavoro e nei territori da Cgil, Cisl, Uil.

“Continua ad aggravarsi il bilancio del fortissimo terremoto che nella notte tra il 5 e il 6 febbraio ha colpito i territori della Siria meridionale e della Turchia. Intere città rase al suolo, decine di migliaia le vittime e centinaia di migliaia le persone sfollate. Numeri purtroppo destinati a crescere di ora in ora e che determineranno una vera e propria crisi umanitaria senza precedenti”, sottolineano i segretari organizzativi di Cgil, Cisl, Uil, Luigi Giove, Daniela Fumarola, Emanuele Ronzoni.
“Un territorio già fortemente provato dalla guerra civile che da anni dilania le popolazioni si trova, oggi, a dover affrontare anche questa drammatica realtà. Sin dalle prime ore successive al sisma si è messa in moto la macchina internazionale degli aiuti. Molti Paesi, tra cui l’Italia, si sono mobilitati per contribuire ai soccorsi inviando uomini, mezzi, beni essenziali e risorse economiche.

Anche Cgil, Cisl, Uil vogliono fare la propria parte attraverso una raccolta fondi, destinata ad aiutare le popolazioni che abitano i luoghi colpiti dal sisma, un sostegno concreto attraverso un gesto di solidarietà e di vicinanza”.

Le donazioni potranno effettuarsi sul seguente conto corrente intestato a
CGIL CISL UIL SOLIDARIETÀ POPOLAZIONI TERREMOTATE TURCHIA E SIRIA
IBAN IT 38 I 01030 03201 000006700060.
Per bonifici effettuati all’estero BIC: PASCITM1RM1

, , , , ,
Redazione Agrpress

Redazione Agrpress

Dalla Home